Come pulire i quadri ad olio

Se siete amanti dell’arte ma soprattutto di case in perfetto ordine con arredamento impeccabile che comprende pareti perfettamente decorate con quadri ad olio, il problema che si presenta di più è: come pulirli? In particolare, come farlo senza rovinarli?

Non tutti sanno infatti che periodicamente andrebbero puliti per garantire una conservazione migliore nel tempo. Vediamo come farlo.

Pulizia periodica, perché?

Partiamo dal perché dovrebbero essere puliti di tanto in tanto e non lasciati lì appesi per sempre. Se amate vivere la casa e quindi frequentare tutti gli ambienti anche quelli in cui alle pareti avete appeso i quadri, sappiate che i quadri sono tutti delicati e col tempo, polvere e sporco inevitabilmente si poseranno sulla superficie della tela, rendendola sempre più opaca e dai colori sbiaditi, senza che ve ne rendiate conto.

Soprattutto se li avete appesi in prossimità di camini, cappe o in cucina, è importante pulirli con la giusta cura, perché essendo oleosi c’è il rischio di danneggiarli seriamente.

Errori da evitare quando pulite i vostri quadri in casa

  1. Non utilizzate mai prodotti liquidi ed aggressivi, come sgrassatori o solventi perché potreste sciogliere l’olio del quadro e rovinare la pittura;
  2. Nel pulirlo, non utilizzate mai la carta, rovina la superficie dei quadri, oltre a quel fastidioso sbriciolamento che lascia bricioline bianche difficili da eliminare;
  3. L’ultimo errore ma forse è il più importante è sottovalutare la frequenza di pulizia. Lasciandoli per troppo tempo con polvere e sporco, questi si ingloberanno sempre di più alla tela e sarà maggiormente difficile rimuoverli.

Come pulirli quindi assicurandosi di non rovinarli?

Dipende intanto dalle condizioni della tela. Se trovate della semplice polvere, vi basterà passarci in maniera leggera e senza alcuna pressione con un panno inumidito.

Se invece riscontrate delle macchie, soffermatevi un pochino sula tipologia di macchia, ad esempio se soffiando una candela per spegnerla vi è schizzata della cera, non provate a staccarla con una pinzetta o simili, basterà qualche goccia di acqua saponata e l’alcool Fiorillo denaturato su un panno, da passare senza fare pressione.

 

Per quanto riguarda la cornice:

Nel caso si tratti di opere pregiate, ricordate di rivolgervi sempre ad un restauratore che saprà al meglio come intervenire.

Come pulire i quadri ad olio ultima modifica: 2019-05-26T16:08:58+00:00 da mary